Volge al termine la seconda edizione del progetto Company Comes to School che, nell’ambito dell’alternanza scuola lavoro, affronta il tema della responsabilità sociale di impresa. Progetto promosso e sviluppato da Happennines e Liceo Scientifico di Sassoferrato.

La seconda edizione ha visto la partecipazione attiva di 6 aziende marchigiane: Varnelli, Diasen, Istao, Goretti, Happennines, Terre Sentinati.

Durante le attività in classe e in azienda sono stati trattati i temi della responsabilità sociale di impresa, bilancio sociale, codici etici e di condotta, mission, vision e values aziendali evidenziando come questi elementi siano cruciali nella strategia aziendale e come concorrano alla creazione di un vantaggio competitivo per l’azienda e i suoi prodotti.

L’ideatore del progetto, Marco Caverni, ci spiega di aver scelto il tema delle responsabilità sociale di impresa perché da sempre lo ritiene centrale nel lavoro e nella cultura di impresa.

“Trasmettere ai ragazzi il concetto di RSI credo sia importante per far comprendere che dietro all’equazione ricavi-costi c’è sempre la cultura di impresa a definire la grandezza di un’azienda e di un brand.

Mi sento di ringraziare anche tutte le aziende che si sono unite a noi nel progetto e che hanno dato la disponibilità a farci conoscere la loro realtà dal vivo.”

L’attività ha visto infatti i ragazzi affrontare il tema sia a livello teorico con lezioni frontali sia attraverso visite in azienda durante le quali è stato possibile comprendere tutta la filiera e i processi che stanno dietro i prodotti e i brand esaminati in classe

“E’ un’attività di alternanza scuola lavoro credo di alto livello rispetto a molte altre, sia nei contenuti che nei metodi, cosa confermata credo anche con il premio ricevuto lo scorso anno in Camera di Commercio, dove siamo stati l’unico progetto di alternanza scuola lavoro di tutto l’entroterra ad essere premiati per l’attività svolta. Questo grazie sicuramente alla collaborazione che si è creata con i Liceo Scientifico di Sassoferrato e alla disponibilità dei suoi insegnanti che hanno saputo accogliere la nostra voglia di trasmettere la cultura di impresa, attività che facciamo sempre con grande entusiasmo.”

Dal gruppo di studenti che hanno partecipato, ci arriva il commento di Linda. “Grazie a questo progetto di alternanza scuola lavoro, abbiamo avuto l’opportunità di avvicinarci maggiormente al mondo lavorativo , conoscendo quelli che sono i principali meccanismi sui quali le diverse aziende si basano. È stata un’esperienza formativa molto interessante che, tramite le varie visite in azienda e le lezioni tenute in classe da appositi insegnanti ed esperti in questo ambito, ci ha permesso di confrontarci direttamente con professionisti, instaurando dibattiti, durante i quali tutti si sono mostrati disponibili a chiarire qualsiasi nostro dubbio o a rispondere alle varie domande. Sicuramente noi alunni, terminiamo questo percorso con una maggiore consapevolezza e conoscenza dell’organizzazione e della responsabilità che si cela dietro ogni lavoro in azienda. “

Nell’ambito di un progetto di tesi che mira a studiare il rapporto esistente tra coloro che quotidianamente vivono e operano nel territorio e il patrimonio culturale locale, Happennines ha collaborato alla stesura e sta collaborando alla diffusione di un questionario.

 

 

Come primo caso, abbiamo preso in considerazione il territorio di Sassoferrato, città in cui Happennines ha sede.

Questo il link per chi volesse compilarlo direttamente online: https://forms.gle/M5opqfuMTvUh4rXA7

Altrimenti per la compilazione cartacea, è possibile recarsi presso il Punto I.A.T. (Informazione e Accoglienza Turistica) di Sassoferrato tutti i giorni dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 17.30.

Il termine per la compilazione del questionario è quello del 31/01/2020

 

Il Parco Naturale Regionale Gola della Rossa e di Frasassi, in collaborazione con Aleste Tour, Forestalp Soc. Coop., Natourlab Soc. Coop. e Happenines organizza per domenica 15 dicembre un Educational Formativo per docenti della Scuola di ogni ordine e grado.

Il percorso formativo permetterà di trascorrere una intera giornata nel territorio del Parco, nell’area di Serra San Quirico e del Monte Murano: un’occasione unica per visitare il nuovo Museo di Storia Naturale del territorio, che verrà inaugurato sabato 14 dicembre presso la sede del Parco, e vivere esperienze nella Natura sperimentando approcci didattici coinvolgenti.

Per approfondimenti: https://bit.ly/35lAsnr

 

 

 

La Società Cooperativa Happennines, coinvolta tra le varie cose nell’organizzazione e promozione del polo museale di Sassoferrato, ricerca partner per la gestione congiunta del Sentinum Bistrò, punto ristoro allestito nei locali attigui alla biglietteria del Parco Archeologico di Sentinum.

Sentinum Bistrò rappresenta, ormai da circa due anni, il valore aggiunto del sito sopracitato in quanto offre la possibilità sia di promuovere e rendere fruibili i prodotti tipici del territorio sia di utilizzare gli spazi come punto di ristoro per visitatori e non.

Il periodo di apertura del Sentinum Bistrò è di durata stagionale (indicativamente periodo primaverile – estivo). Il Bistrò non dispone di una cucina.

I partner idonei a presentare la domanda hanno le seguenti caratteristiche:

  • possessori di P.IVA;
  • possessori certificato HACCP e SAB;
  • esperienza nella gestione di attività commerciali (nello specifico settore food & beverage);
  • conoscenza e contatti con i produttori “enogastronomici” del territorio.

Per inoltrare la propria manifestazione di interesse e/o richiedere maggiori informazioni inviare una mail a info@happennines.it entro e non oltre sabato 20 Aprile 2019.

 

“Lost in Contemporary” al MAM’S – Galleria d’Arte Contemporanea di Sassoferrato

Per la prima volta esposta una selezione di opere dagli archivi del MAM'S – Galleria d'Arte Contemporanea.

A soli tre mesi dal termine de “La Devota Bellezza” che ha visto esposti per la prima volta i disegni del Salvi, appartenenti alla collezione reale britannica, sabato 7 aprile ha tornato a spalancare le porte il MAM’S – Galleria d’Arte Contemporanea di Sassoferrato. Una pausa durata giusto il tempo di riallestire la nuova mostra delle opere “perse nel contemporaneo”.

“Lost in Contemporary” è il titolo dell’evento che andrà avanti fino al 10 giugno 2018 e che avrà come protagonista una selezione di opere di artisti marchigiani ormai storicizzati e che – nel corso delle 67 edizioni del Premio Salvi – hanno contribuito a costituire la ricchissima collezione del Museo. Una collezione d’arte unica quella del MAM’S – Galleria d’Arte Contemporanea di Sassoferrato, che raccoglie oltre 5000 opere di ogni genere, inclusi rarissimi libri d’artista, stampe ed ex-libris. Di queste, circa 600 opere sono visibili nel percorso del Museo: un vero e proprio luogo di studio che presenta oltre 60 anni di storia dell’arte contemporanea tra cui spiccano i nomi di Mario Schifano, Fabrizio Plessi, Giosetta Fioroni, Pomodoro, Julio Le Parc e molti altri.

Con “Lost in Contemporary” il percorso si arricchirà di ben 25 artisti tra cui Luigi Bartolini e Mario Giacomelli, le opere di – all’epoca giovanissimi –  Valeriano Trubbiani, Walter Valentini e dei principali esponenti del futurismo maceratese quali Sante Monachesi e Wladimiro Tulli.

La mostra rappresenta un vero e proprio excursus in ben oltre 50 anni di idee, di progetti avanguardistici e di arte della Regione Marche.

La mostra “Lost in Contemporary” è organizzata da Happennines in collaborazione con AR[t]CEVIA Onlus e patrocinata dal Comune di Sassoferrato.

Aperta fino al 10 giugno 2018 (orari: sabato, domenica e festivi dalle 15:00 alle 19:00. Dal lunedì al venerdì solo su prenotazione).

Per informazioni e prenotazione visite guidate alla mostra e al museo:
iat.sassoferrato@happennines.it – tel. + 39 0732 956257
Facebook: MAM’S Galleria d’Arte Contemporanea