CIVICA RACCOLTA D’ARTE

Nella piazza principale del Castello, Piazza Matteotti, troviamo Palazzo Oliva chiamato così in onore del Cardinal (agostiniano) Alessandro Oliva (1407-1463), un illustre personaggio sassoferratese, che lo fece costruire nel XV secolo. Al suo interno ospita la Pinacoteca Civica che fu inaugurata nel 2009. Il museo segue un percorso, nell’allestimento, che accompagna il visitatore in un viaggio che parte dall’arte medievale e si conclude con l’arte barocca; le opere quindi custodite al suo interno coprono un periodo che va dal XV secolo al XVIII secolo e provengono da collezioni private, Chiese, conventi, confraternite di Sassoferrato e dintorni.

RACCOLTA INCISORI MARCHIGIANI

Istituita nel 2009 grazie alla generosità dei coniugi Mirella e Franco Pagliarini, che hanno trasferito al Comune di Sassoferrato la propria collezione di opere grafiche in segno di affetto verso il luogo di origine.
Essa comprende oltre 400 grafiche (tra cui diciassette disegni), realizzate da 200 artisti marchigiani.

Ampliata a Dicembre 2018, Sassoferrato vanta e rende fruibile a tutti un’eccezionale collezione di più di 650 opere, che, unica in tutta la Regione, ripercorre secondo un criterio cronologico 500 anni di storia della calcografia marchigiana.

Prenotazioni:
Ufficio IAT: Piazza Matteotti, 5
Recapiti:
+390732956257
+393337301732 / +393337300890
email: iat.sassoferrato@happennines.it

TARIFFE:
Tariffa ordinaria: 3 €

*Tariffa ridotta 30%:

  • bambini 7-14 anni di età;
  • Possessori di biglietto integrato del Parco Archeominerario + Museo della Miniera di Zolfo di Cabernardi (sconto valido solo per Card Musei di Sassoferrato);
  • Gruppi <15 persone.

**Omaggio:

  • Bambini 0-6 anni di età (compiuti);
  • Disabile NON autosufficiente
  • Accompagnatori dei gruppi
  • Insegnanti, ricercatori, studenti di Archeologia/Archeologia Industriale e Storia dell’Arte/Beni Culturali per progetti e studi riguardanti i siti visitati.